Zur Erinnerung! Die neue Anschrift der procom ist:
Tannwaldstrasse 2
4600 Olten

Guida: «L’interpretazione nell’istruzione»



In Svizzera il servizio d'interpretariato nella lingua dei segni non rientra ancora nei programmi ordinari degli istituti di formazione. Per questo motivo abbiamo raccolto una serie di informazioni da sottoporre ai responsabili degli istituti, agli insegnanti, agli studenti sordi e ai loro colleghi, nonché ad altre persone interessate.

Come si svolge l'interpretazione nella lingua dei segni?
  • In genere l'attività d'interpretazione si svolge in modalità simultanea dalla lingua dei segni in un'altra lingua orale.
  • Grammatica e sintassi della lingua dei segni presentano strutture differenti da quelle dei linguaggi parlati. Per cui la traduzione non avviene parola per parola ma secondo le unità di senso.
  • Quando l'interpretazione avviene dalla lingua dei segni in un linguaggio parlato e viceversa viene messo in atto un processo di elaborazione delle informazioni che richiede un certo tempo. Per questo motivo tra la frase originale e la traduzione della stessa c'è un breve scarto temporale.
  • Conviene perciò stabilire quali sono le preferenze e le esigenze in materia di comunicazione delle persone sorde. Poiché detti elementi possono variare e contribuire in maniera determinante al raggiungimento dei risultati sperati.

Grazie alle possibilità che offre la traduzione nella lingua dei segni, potranno seguire le lezioni anche le persone sorde che frequentano il vostro istituto di formazione.

Come avviene lo scambio preliminare delle informazioni?
  • Per consentire agli interpreti di prepararsi in maniera adeguata al loro intervento, è necessario che essi dispongano abbastanza presto della relativa documentazione. In questo modo essi potranno entrare nella tematica sotto il profilo tecnico al fine di fornire una buona prestazione. La seguente documentazione può essere d'aiuto: Svolgimento delle lezioni (programma), materiale didattico (testi scritti, istruzioni, appunti personali), registrazioni video, presentazioni in formato Power Point e altri informazioni utili.
  • Nel caso di lavori di gruppo che richiedono più tempo, e soprattutto se agli stessi sono iscritti diversi partecipanti sordi, occorre prima chiarire con loro se è necessario l'intervento di un team di interpreti per ciascun gruppo.
  • Non si dovrà tralasciare di informare gli interpreti nella lingua dei segni circa eventuali cambiamenti di tipo organizzativo (per esempio concernenti aule, orario delle lezioni, ecc.).
  • E, in modo particolare, quando si tratta di situazioni riguardanti gli esami, se ne dovrà prima discutere con gli studenti sordi, con gli insegnanti e con gli interpreti.

Le informazioni circa la conferma dell'intervento vanno trasmesse agli interpreti (d'intesa con gli studenti sordi di cui si tratta). Queste informazioni servono agli interpreti per prepararsi in maniera specifica per il loro intervento. A seconda dell'intervento previsto procom designa una coordinatrice che funge da anello di congiunzione tra gli studenti sordi, gli insegnanti e i suoi colleghi interpreti.

Come si ottiene una collaborazione ottimale sul posto?
  • Ai fini di determinate situazioni (insegnamento frontale, lavori di gruppo, ecc.) occorre trovare ogni volta un posto ideale dove sedersi.
  • Delle buone condizioni di luce facilitano la comunicazione. Niente fonti di luce nel dorso (finestre, lampade, ecc). Non oscurare completamente l'aula durante le presentazioni video o PowerPoint.
  • I testi scritti presentano un contenuto molto più compatto della lingua parlata. Fare perciò una breve pausa tra le singole frasi. Concedere il tempo di lettura necessario qualora venga distribuito materiale scritto che deve essere letto immediatamente.
  • Spiegare e mostrare qualcosa allo stesso tempo non è possibile poiché gli studenti sordi possono solo osservare/leggere o seguire le relative spiegazioni. Non è possibile osservare qualcosa (un oggetto, un lucido, ecc.) e allo stesso tempo seguire la traduzione. Per cui cominciare con le spiegazioni solo dopo aver concesso un breve intervallo per osservare o leggere qualcosa.
  • Stabilire il contatto visivo con gli studenti sordi e rivolgersi direttamente a loro.
  • Gli interpreti nella lingua dei segni sono specialisti della comunicazione e sottostanno all'obbligo di discrezione. Il codice deontologico in dettaglio può essere consultato sul sito di procom.
  • Gli interpreti non prendono parte alle lezioni e non hanno nemmeno la funzione di consulenti, né degli insegnanti né degli studenti sordi. Il compito degli interpreti è diverso da quello di un tutore.
  • L'interpretazione simultanea nella lingua dei segni richiede massima concentrazione e resistenza da parte degli interpreti. L'effettuazione regolare di pause consente di mantenere la concentrazione necessaria e assicura la qualità della prestazione dell'interprete per tutta la durata dell'intervento. Spesso è anche presente un team composto di due interpreti che si alternano.

I punti qui elencati dovrebbero contribuire a promuovere la collaborazione tra le persone interessate, di modo che gli studenti sordi possano accedere in maniera ottimale all'istruzione e all'informazione.

Quali punti vanno ancora chiariti in un successivo colloquio?
  • Le questioni o le osservazioni concernenti il comportamento delle persone interessate possono essere trattate e suddivise secondo un determinato ordine al fine di eliminare eventuali dubbi.
  • Viene pure esaminata la collaborazione fin qui instaurata.
  • Si possono trattare le situazioni più delicate.

Lo scambio regolare di informazioni e il feedback tra gli studenti sordi, gli insegnanti e gli interpreti sono importanti per la futura collaborazione, aiutano ad apprendere dalle esperienze fatte e possono usufruirne tutti gli interessati.

Restiamo volentieri a disposizione per qualsiasi domanda concernente il servizio d'interpretariato nella lingua dei segni.

Contatto:
procom Servizio interpreti
Tannwaldstrasse 2
4600 Olten
055 246 58 00
dolmetschen@procom-deaf.ch
www.procom-deaf.ch

YouTube-Video: Scansiona il QR Code con il tuo smartphone.